Gutta cavat lapidem

DSCF5461

L’acqua è una grande alleata della gravità. Col fatto che è liquida, l’acqua, ma a seconda del momento diventa anche solida, si insinua dappertutto, scende, scende sempre. Cade, rotola, striscia, erompe, spruzza, sorge, s’infila, s’assottiglia, spinge, e scende, scende sempre.

Sembra niente l’acqua….ti ci immergi, e lei ti circonda, e sembra così remissiva, ma no, se stai attento non è remissiva per niente. Qualunque cosa venga messa dentro l’acqua viene immediatamente circondata, calcolata, soppesata, tastata, provata. Anche se non sembra.

Ma usiamo l’acqua per lavarci, approfittandoci del fatto che l’acqua, proprio lei, ci toglie polvere e sudore, e scorre via portandoseli dietro, e lasciandoci freschi e puliti.

Se a qualcuno è capitato di entrare in una grotta puo’ vedere l’immane lavoro che compie l’acqua. Scioglie la pietra e la riforma, sottoforma di stalattiti e stalagmiti, dentro cavità talvolta immense, scavate dalla forza dell’acqua. E’ una cosa buffa. Uno è fuori e guarda la montagna, e vede roccia grigia, piu’ o meno solida, piu’ o meno uniforme. Ma…. nel cuore della montagna (ma che buffa questa espressione, il cuore della montagna, che la usiamo anche abbastanza normalmente… e che roba strana, la montagna ha un cuore, dunque…. ) cavità dove l’acqua entra ed esce, scorre, salta, scivola, sgocciola, trascina….e com’è diverso questo cuore della montagna da quella grigia roccia che si vede da fuori! Qui le varie sostanze che si trovano nella roccia, sciolte, diluite, riaggregate, ricementate, costruiscono …roccia nuova, di mille colori diversi, di mille sfumature diverse. Una autentica meraviglia, un mondo del tutto diverso ed inimmaginabile….

Ma tutto comincia da una goccia che, come dicevano i latini, buca la pietra, e non per la propria forza, ma per la costanza del proprio cadere.

Allora, chissà se anche io sono come la roccia, la pietra, il sasso. Se anche io possiedo un cuore che puo’ essere cambiato, trasformato, rinnovato.

Sinceramente penso che le lacrime siano piu’ forti della semplice acqua. Possono davvero cambiare il cuore e la mente. Possono dilavare, rinnovare…..

Io ci conto. Gutta cavat lapidem. Eccomi qui.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...