Pietre e Diamanti

 

Mi hai chiesto la chiave

del mio scrigno segreto

e io te l’ho data:

cosa dovevo fare?

Non sapevo davvero     

cosa avresti trovato

Nel mio tesoro sepolto

Sotto i fogli di carta.

Certo, io ce l’ ho messo,

ma, come un bambino

Che, geloso, nasconde

poveri tesori di sassi

Non sapevo se avresti visto

Pietre grigie e informi

o smeraldi e diamanti.

Per me, sai, è diverso:

Io sono il bambino

che ha nascosto il tesoro

E non posso chiedere

Che altri lo conservi,

Posso dire soltanto a chi lo trova

“non a tutti è toccato

Condividere questo”

Forse ha visto soltanto

Povere pietre grigie

Ed è passato oltre, senza sporcarsi

Mani troppo pulite

Pensando al suo tesoro

E misero gli è parso, nel confronto….

Tutti siamo un tesoro, e fortunato

Chi riconosce diamanti in ogni uomo….