Bless me.

E già, con questo post, sono ad una settimana di ritardo! In effetti la nuova canzone (no, che pensate, che cantiamo solo le cose che scrivo qui? Abbiamo ormai perso il conto di quanto sia vasto il repertorio della nostra scuola/coro.) ci ha colpiti molto, CI nel senso delle persone con le quali ho potuto parlare.  Il nostro Jacopo, che è arrivato più tardi alla lezione (eh, la scuola!) ha sentito una frase ed è rimasto incantato. E penso proprio che avesse ragione.

E’ strano, ma anche adesso sono commosso. E’ davvero come una benedizione che sento scendere su di noi, un senso di pace, di completezza. di BENEDIZIONE.

Ecco il testo:

Bless me, bless me
Oh Lord, bless me indeed,
Enlarge my territory
Oh Lord, bless me indeed
(I pray for increase)
Bless me indeed
(I pray for increase)

Increase, increase
Oh Lord, bless me indeed,
Enlarge my territory
Oh Lord, bless me indeed
(I pray for increase)
Bless me indeed

Soloist:
Keep Your hands upon me
So that evil cannot harm me
Sunshine and rain, sickness and pain
God, I humbly come to You
Enlarge my territory
Enlarge my territory

Choir:
Oh Lord, bless me indeed
(I pray for increase)
Bless me indeed

Metto qui sotto la mia traduzione, che in fondo è la mia preghiera.  Per cui, se vuoi leggerla, puoi anche pensare che stiamo pregando insieme.
“Benedicimi, benedicimi!
O Signore, davvero, benedicimi!
Espandi il mio territorio,
o Signore benedicimi davvero!
(ti prego, benedicimi ancora)
Benedicimi davvero
(ti prego, benedicimi ancora)
Ancora, ancora,
O Signore, davvero, benedicimi!
Espandi il mio territorio,
o Signore benedicimi davvero!
(ti prego, benedicimi ancora)
Benedicimi davvero
Tieni la tua mano su di me
che il male non possa ferirmi
sole e pioggia, malattia e dolore…
Dio, io vengo a te umilmente
Espandi il mio territorio……..
——-
Eh, il Coach lo sa che in questa canzone c’è una frase che non mi piace: “Enlarge my territory”, che poi rappresenta ciò che alcune chiese ritengono vero, e cioè che la vera fede sarà premiata da Dio con una vita di benessere e prosperità. Io non credo che le cose siano così automatiche, che il Signore, in qualche modo, paghi il conto da subito. Anche perché, in un mondo come questo nostro, di solito la prosperità di uno è a scapito di un altro,e non ci trovo troppa giustizia, in questo. Ma….
Stamattina lo volevo proprio scrivere questo post, e son andato a cercare sul “tubo” questa canzone, e l’ho riascoltata (tra l’altro era una versione con praise dance) e di botto ho capito.
Ultimamente il mio territorio si è molto allargato, si. E senza rubare risorse a nessuno, senza sottrarre niente a chicchessia. E’ questa esperienza della scuola gospel, e tutte le persone che ho incontrato, e l’amicizia, l’affetto che c’è tra noi.
Quanto ci benedirai ancora, o Signore? Davvero sentiamo la tua mano su di noi, sappiamo che ci accompagni e ci sostieni.
Uno per uno, benedicici, Signore!
Nel battesimo così come viene amministrato nella chiesa cattolica è inserito un piccolo segno, fatto di una sola parola e di due piccoli gesti: “effata” che significa “apriti” e il tocco degli orecchi e della bocca. Che i nostri orecchi si aprano all’ascolto e alla comprensione della parola di Dio e al nostra bocca si apra per annunciarla. Per noi, con questo piccolo, bellissimo mezzo che è il gospel, cioe’… proprio la Sua Parola.

2 thoughts on “Bless me.”

  1. Che gioia che ogni tanto torni a scrivere, e sempre un grande dono le tue parole, perché non sono mai solo parole, ma sempre testimonianza di un sentimento autentico.

    Bless you!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...